Brian Yorkey svela novità sulla seconda stagione di 13

Article by · 10 Maggio 2017 ·

Dopo l’annuncio della prossima stagione di Tredici c’è già chi si chiede cosa verrà raccontato questa volta. Dopo tutto ormai Hannah è morta, no? Ebbene, per risolvere questi dubbi Brian Yorkey, il nuovo showrunner della serie, ha detto un paio di cose, confermando, per altro, che la storia di Hannah Baker non sia ancora conclusa e che la storia continuerà a muoversi tra presente e passato. La voce narrante però pare sarà diversa. Chissà di chi…

Oltre a questo, ovviamente, verranno risolte tutte le questioni rimaste in sospeso dalla stagione precedente (Jessica, Justin e Alex, tanto per dirne alcuni).

“Abbiamo davvero dei personaggi che, dopo 13 episodi, stanno semplicemente iniziando il processo di recupero e ad accettare che parte potrebbero aver avuto nella morte di Hannah, e di come il suo suicidio cambierà le loro vite in futuro. Penso ci sia molto di affascinante sul modo in cui soffriamo, recuperiamo e impariamo a prenderci cura degli altri meglio di quanto fatto nel passato. Ho detto un paio di volte che questo show è dedicato al modo in cui cresciamo dei ragazzi che diventano uomini e come trattiamo le ragazze e le donne nella nostra cultura, e cosa potremmo migliorare in entrambi i casi. E mi sono reso conto che stavamo semplicemente iniziando il processo di vedere questi ragazzi e ragazze diventare adulti. È qualcosa che non abbiamo visto con Hannah e ci piacerebbe davvero seguirlo con questi personaggi che abbiamo imparato ad amare.

Penso che una delle cose rimaste in sospeso sia la domanda: c’è qualcuno responsabile della morte di Hannah? La scuola è responsabile? Chi lo è, se c’è qualcuno che lo è? Un modo in cui affronteremo la domanda è attraverso il processo e questi ragazzi che stanno riflettendo sulla propria situazione dopo qualche mese, mostrando anche altri segreti che vengono scoperti. Quello ci porterà nel passato, nella storia di Hannah. Vedremo dei nuovi contesti per gli eventi che già conosciamo e vedremo molte cose di cui non abbiamo ancora sentito parlare, riempiendo qualche spazio vuoto davvero interessante nel nostro capire chi era Hannah Baker e che vita ha avuto.”

 

 

 


    Leave a comment