Shazam!: l’intervista ai personaggi

Article by · 5 Aprile 2019 ·

ATTENZIONE: all’interno dell’articolo sono presenti spoiler, che saranno colorati in rosso. La seguente intervista è puramente immaginaria.

Billy/Shazam

Luca. Dopo mesi di stop, torniamo con le nostre super simpatiche/divertenti/fresche/giovani interviste. Chi di voi ci segue da tempo avrà notato non solo un cambio nel nome, purtroppo un certo Todd ci ha fatto causa… ma abbiamo anche ripreso i nostri ospiti preferiti: i supereroi! A inaugurare questa nuova stagione diamo il benvenuto a Billy Butson aka Shazam!

B. Ciao, ciao, ciao mam– ah no.

L. Billy, il tuo film è riuscito finalmente a essere degno di questo nome.

B. Grazie, ci siamo impegnati molto: siamo andati nei Marvel Studio, abbiamo preso tutto ciò che abbiamo trovato e poi l’abbiamo messo nel copione.

L. Copione perché è tutto copiato! 🙂

B. 

L. Immagino te lo chiedano in tanti, ma come vivi il fatto che tu abbia il nome del software?

B. Sì è una domanda abbastanza frequente. Non è il mio nome da eroe, su quello ci stiamo lavorando. In teoria era Capitan Marvel, ma… be’ capisci che non si può.

L. Ma non ti è mai capitato di dover dire Shazam in occasioni normali?

B. Se me lo avessi chiesto la settimana scorsa ti avrei detto di no; insomma, in che occasioni si può utilizzare? Invece mercoledì sono andato a uno spettacolo di magia e il mago mi ha scelto tra il pubblico… indovina qual era la sua parola magica!

L. Shazam?

B. No, abracadabra.

L. Ah.

B. Però voleva che fossi io a dire Shazam.

L. Azz.

B. Ho provato a chiedergli di cambiare parola, ma lui ha insistito e non ho potuto cambiare.

L. E quindi?

B. Quando ho detto la parola è arrivato il fulmine e appena mi sono trasformato ho usato la super velocità per togliermi da lì.

L. Ah, l’hai scampata, quindi.

B. Io sì, ma il fulmine ha staccato un pezzo del soffitto che è caduto sul mago e l’ha ucciso.

L. Ah… e adesso?

B. Non è che conosci un buon avvocato?

L. Ehm, no… senti, io mi allontano un po’ e poi ti chiedo di poter parlare con il tuo alterego.

B. Ma sono sempre io! Cambia la voce, ma i pensieri…

L. Di’ solo la parolina magica, per favore.

B. Shazam!

L. Oh bene, benvenuto Shazam.

S. Te l’ho detto, sono sempre io non è che siamo due persone diverse.

L. Sì, come vuoi. Ma questo Thaddeus, il super cattivo, non mi è sembrato poi così forte, no?

S. Lo abbiamo dovuto dividere per sconfiggerlo.

L. Sì, sì, ma poi i peccati erano delle pippe, su, i tuoi fratelli avevano qui poteri da 3 secondi e gli ha fatto il culo e poi Thaddeus si è fatto menare come un pirla.

S. Siamo una super famiglia.

L. O è lui che è una super pippa.

S. No, insomma sono forte quanto Superman, che altro ti aspettavi?

L. Tra l’altro, dove l’hai conosciuto?

S. Da Starbucks.

L. Era in coda davanti a te?

S. No, è entrato con il costume e si è fatto offrire un frappuccino.

L. Che scroccone!

S. Credo che sia povero nella vita vera…

Freddy Freeman

L. Ecco qui il fratello che tutti vorremmo, Freddy!

F. Ciao, ehi, ciao, ehi! Grazie, ma faccio solo il mio lavoro. È un lavoro onesto, ma qualcuno deve pur farlo.

L. Senti, dicevo a tuo fratello prima che il vostro film è praticamente il miglior lavoro della DC oltre Wonder Woman. Cioè Aquaman ha spaccato al botteghino, ma ha spaccato anche i miei cogl…

F. Esistono dei film su Aquaman e Wonder Woman?

L. Sì, insomma non l’hanno proprio nascosto, anche se…

F. Ma al cinema?

L. Sì, lo sanno tutti, no?

F. E ne faranno uno anche su Batman?

L. Ce ne sono bazilioni su Batman, dove si vede la morte dei suoi e tutte quelle cose lì.

F. A Batman sono morti i genitori?

L. Non conosci la storia di Bruce Wayne?

F. Batman è Bruce Wayne?

L. Oh cazzo… (potevo capirlo da tutte le sue domande che non avrei dovuto dirlo, in effetti).

F. Ciao Youtube, siamo qui in diretta con Luca di Why so serial, il più grande esperto di super eroi del mondo.

L. No, no Freddy metti via quel telefono.

F. Quando hai conosciuto Batman?

L. Non mi ricordo, ero piccolo, guardavo il suo cartone.

F. C’è anche un cartone su Batman?

L. Possiamo tornare a parlare del tuo film?

F. Ma chissene frega di quello!

dott. Thaddeus Sivana

L. Con l’ultimo ospite speriamo di poter parlare un po’ di Shazam, ecco a voi il cattivone: Thaddeus Sivana!

T. Ma che piacere, salve.

L. E quindi ora parli con i bruchi?

T. No, è lui che parlava con me.

L. Non credo che… va be’, senti ma te la sei proprio giocata male con quei sette peccati, insomma loro per essere millenari sono proprio stupidi.

T. Eh, a me lo dici. Mi hanno pestato manco io fossi Loki e loro Hulk, ops, posso fare questi riferimenti?

L. Sì, sì, è uno spazio sicuro.

T. Infatti io mi sono tenuto un peccato, quello più vicino a me, proprio per avere dei poteri.

L. Ma non ti conveniva tenerli tutti e restare al 100% della tua forza?

T. Tutto tu sai?

L. Riconosco che sei stato bravo a ritrovare il mago, ma anche alla fine. Perché quando avevi i peccati che tenevano i ragazzini e Shazam in ginocchio non hai prima assorbito i poteri e poi lasciato i ragazzini?

T. Ah, è vero.

L. Fai schifo come super cattivo. Senza offesa.

T. Tu fai schifo come intervistatore.

L. Oddio, ma sei pura malvagità!

Il Mago

L. Senta io per lei ho solo un’osservazione. Ma se poteva scegliere più campioni perché non ha fatto dei test di gruppo?

M. Perché solo uno può essere puro di cuore.

L. E dopo minimo 30 anni che lo cercavi (ma sicuramente di più) non ti è passato per la testa che potessi sbagliarti?

M. Ho la demenza senile.

L. Allora come facevi a selezionare i ragazzi? Poi non potevi prendere un monaco buddhista, tanto per dirne uno.

M. Perché solo uno può essere puro di cuore.

L. Demente…


    Leave a comment